Crea sito

Young Offenders

Caro Diario,

tra un’ora scarsa andrò a prendere in treno. Il mio solo bagaglio è un borsa contenente il portatile e la sega musicale.
Diario, torno a Vicenza per qualche giorno, giusto il tempo per la possibile esplosione del centro storico.
Nutro un lieve timore all’idea di rimettere piede in stazione, dove ieri sera ho sentito un capotreno lamentarsi delle coppiette che rallenterebbero il traffico ferroviario baciandosi troppo a lungo sui binari.
Ero troppo triste per dire qualcosa. Ho solo immaginato che, improvvisamente, il vuoto che si stava creando dietro le mie costole diventasse visibile anche a lui.

Stanotte ho fatto in incubo terribile all’interno del quale mi ero appena svegliata e attendevo pietrificata che venissero a polverizzarmi, consapevole del fatto che era tutta colpa mia, che me ne stavo ferma sul divano sul quale mi ero addormentata.
Torno a Vicenza per cambiare superficie d’appoggio. Anche quest’anno ho saltato la Pasqua in famiglia sostinuendola con attività moralmente dubbie. Almeno stavolta non ero sola.

Comments are closed.

Post Navigation