Crea sito

Tag Archives: Volpe

Fearless was my middle name

http://todoelajo.tumblr.com

http://todoelajo.tumblr.com

A colazione ho ascoltato un’intervista a Phil Elverum che mi ha fatto venire voglia di mangiare salmone e ostriche.

Durante la mattinata ho mandato una domanda di lavoro e poi mi sono rimessa a studiare per un concorso pubblico.

Dopo pranzo ho suonato un sacco di volte l’ultima canzone che ho scritto. Per il momento credo che ci stia bene una bella distorsione con sfondo di Organizer impostato sui toni più cupi, ma dovrei testare le impostazioni in sala prove a volumi decenti per esserne sicura. Ad ogni modo, suonarla mi rende molto felice perché non mi era mai successo di comporre un pezzo senza esserne schifata poche ore dopo averlo “concluso”.

Nel corso della giornata ho ascoltato l’ep omonimo degli autunno, il nuovo album dei Built to Spill e Lost Wisdom di Mount Eerie.

Sono uscita di casa da sola senza che il processo decisionale e di vestizione diventasse una lunga agonia. Non mi succedeva da parecchio tempo. Sono andata al supermercato per comprare del lievito e la lettiera per Sofficina.

Ho finito di leggere le ultime pagine di Educazione Siberiana, che nel complesso non mi è piaciuto granché.

Nel tardo pomeriggio ho scoperto che uno dei miei racconti si è posizionato bene all’interno di un concorso letterario al quale avevo partecipato senza pensare neanche per un secondo che il mio scritto sarebbe stato accolto così favorevolmente.
Ho passato mezz’ora buona a soppesare la mia reazione; un misto di incredulità e senso di fallimento, perché le circostanze continuano a costringermi all’interno di uno spazio-tempo in cui tutto ciò che non è monetizzabile ha cessato di avere valore, e io sono “troppo vecchia”.

Dopo cena mi sono addormentata senza rendermene conto.
Credo di essere rimasta in posizione fetale per poco più di mezz’ora.

Alla fine ho guardato Wild, che mi è piaciuto molto. Ho pianto in corrispondenza di ogni singola scena in cui compare la volpe, perché le volpi mi fanno piangere e non mi so controllare.
Durante i titoli di coda c’è una cover molto bella di Walk Unafraid ad opera di First Aid Kit. Walk Unafraid è una delle mie canzoni preferite dei R.E.M..